Adua Del Vesco racconta la tragica storia che l'ha portata all'anoressia
Adua Del Vesco racconta la tragica storia che l'ha portata all'anoressia

Adua Del Vesco racconta la tragica storia che l'ha portata all'anoressia

La ragazza non riesce a trattenere le lacrime mentre ripercorre l'abuso subito a 12 anni

Sin dalla sua entrata nella Casa, Adua ha raccontato di aver voluto sfruttare quest’occasione per raccontare alcuni aspetti oscuri del proprio passato

L’attrice infatti è stata vittima di un tracollo psicologico che l’ha portata a soffrire di anoressia.

A scatenare ciò anche il racconto ai media del suo rapporto fittizio con Massimiliano, sviluppato per agevolare la carriera di entrambi. Una bugia che ha pesato molto sul suo equilibrio e che ha anche guastato il rapporto con il compagno attore, allontanatisi proprio nel momento del bisogno.

Adua viene chiamata nella stanza Mystery, dove la ragazza esordisce dicendo che il GF è un’esperienza che la sta rendendo migliore.

Alfonso fa partire una clip in cui la ragazza racconta un momento tragico della propria infanzia, avvenuto a 12 anni. Una persona di cui si è fidata ha abusato di lei, un evento che l’ha fortemente condizionata in tutta la sua crescita.

Solo pochi anni fa la ragazza è riuscita a confessare ciò a sua madre ma altri problemi erano in agguato. Dopo i primi lavori in ambito televisivo Adua ha iniziato a ricevere critiche riguardo il suo aspetto: le dicevano che era troppo formosa e che il suo fiisco non era adatto.

Così la giovane ha iniziato a credere di essere sbagliata, quindi ha iniziato a non mangiare più, entrando nella spirale dell’anoressia. Sua madre era costretta a sorreggerla: "C'erano solo le ossa di me. Se avessi potuto scegliere di sparire, lo avrei fatto. Ero il mio peggior nemico".

 

La ragazza racconta di aver avuto la presunzione di farcela da sola, quando l’importante è capire che bisogna chiedere aiuto. "Cosa ricordi di quel tragico evento?", le chiede Alfonso. Adua racconta che i suoi ricordi sono un po’ offuscati, perché la sua mente cerca di rimuovere quanto avvenuto. Il mostro era una persona che conosceva che le ha dato un passaggio in macchina, che ha accettato senza malizia, non poteva immaginarsi cosa sarebbe accaduto.

"Mi sono sentita in colpa, volevo proteggere la mia famiglia, non farla soffrire. Per questo non ho detto nulla", racconta la ragazza, che non ha denunciato, pur ritenendolo un grande errore.

Alfonso fa vedere una foto di Adua durante il suo periodo più acuto della malattia: Adua dice di non riuscire a riconoscersi in quella foto, guardandosi pensa alla propria sofferenza. Combinata all’anoressia c’era la depressione.

La ragazza passava le giornate a fissare il soffitto. Il momento in cui ha preso la decisione di cambiare è stata durante una giornata passata con il suo ragazzo: ha pensato a lui e si è detta che non valeva la pena perdere una persona così bella.

Ora Adua vuole solo essere Rosalinda, anche se deve tanto al suo nome d'arte che le ha donato la sua carriera attoriale. Alfonso conclude l'incontro esortando i concorrenti a chiamarla così.