Carlotta Maggiorana si commuove pensando al padre
Carlotta Maggiorana si commuove pensando al padre

Carlotta Maggiorana si commuove pensando al padre

“Lui mi chiamava Cerbiatta. Dormivamo mano nella mano”.

Adriana, come promesso a Carlotta poche ore prima, si stende a letto accanto a lei per conoscerla un po’ di più.

Carlotta racconta della sua esperienza a Miss Italia e degli anni passati in accademia di danza, e nel farlo appare molto felice e spensierata, ma poi un’ombra le attraversa lo sguardo e ammette di pensare a suo padre, scomparso a causa di una grave malattia.

Carlotta: “Lui mi chiamava Cerbiatta. Dormivamo mano nella mano, non potevamo stare l'uno senza l'altra”, ammette con voce tremolante e poi scoppia a piangere. “È una cosa troppo brutta da dire ma non ho paura della morte perché so che un giorno lo rivedrò”.

Adriana è molto colpita dalle parole forti di Carlotta e con fare materno tenta di consolarla: “Io non ho avuto grandi dolori nella vita. Ho perso mia nonna e mi manca molto. Qualcuno mi ha detto che dopo la scomparsa di un suo caro, continua a sentirne la presenza”.

Carlotta: “A me capita sempre”, ammette.

Adriana: “Secondo me, l’anima è come l’acqua che evapora e diventa una nuvola. Non possiamo toccarla ma c’è”.