Cecilia Capriotti: "Ho trascurato mio marito per amore di mia figlia"
Cecilia Capriotti: "Ho trascurato mio marito per amore di mia figlia"

Cecilia Capriotti: "Ho trascurato mio marito per amore di mia figlia"

Cecilia confida a Maria Teresa come la figlia sia diventata la priorità della sua vita

Nel corso della loro lunga conversazione notturna in veranda Cecilia fa alcune confidenze a Maria Teresa incentrate sul suo rapporto con il marito, verso il quale si sente in qualche modo manchevole.

La Vip racconta che l'uomo si sente trascurato da quando c’è la figlia: “Adesso la mia priorità è lei. Qui mi rendo conto di ciò, capisco la sua mancanza”.

Maria Teresa ribatte che il rapporto con il partner è fondamentale, raccontando di aver scritto un libro in cui spiega che è importante per una donna accudire il figlio ma non perdere la propria identità personale nel processo.

Cecilia ribatte con forza: “Ho sempre pensato che mia figlia ci sarà per sempre, mentre un partner no”. La conduttrice ha un'opinione più sfumata: un figlio è ovviamente sangue del proprio sangue, ma poi dovrà essere lasciato andare, per quanto resterà per sempre un legame.

Diversa la questione di un partner: “Devi coltivare il rapporto con l’estraneo”.

L'interlocutrice riflette su queste parole e confida, riguardo al marito: “Mi rendo conto di averlo trascurato”, per poi raccontare come spesso vorrebbe una tata per poter essere più liberi, mentre Cecilia non vuole lasciare la figlia.

Maria Teresa racconta la sua esperienza di madre lavoratrice: dopo aver partorito le consigliarono proprio di prendere una tata e tornare a lavorare. La giornalista decise allora di provare a portarli con sé a lavoro, dato che non si lamentavano, ma a volte li lasciava anche alla tata Ornella.

Concentrata sul proprio lavoro, Maria Teresa non volle strappare i bambini alla loro quotidianità. Tuttavia Gianamedeo continuava spesso a chiedere della tata e la madre si sentiva alquanto gelosa del loro rapporto, mentre Guenda si mostrava più indipendente.