Cos'è la famiglia per Micheal?
Cos'è la famiglia per Micheal?

Cos'è la famiglia per Micheal?

Ciò che conta per il bel personal trainer.

Micheal raggiunge Cristian che si trova comodamente sdraiato nella solitudine del giardino.
Il cantante: “Mi racconti un po’ di te? L’infanzia, la scuola, con gli amici…come eri?”

Micheal racconta di aver avuto una giovinezza meravigliosa perché è sempre stato molto legato alla famiglia.
Lo interrompe l’altro: “E perché sei così chiuso e problematico?”
Terlizzi nega e spiega quanto sia circondato da amici e di non aver problemi a legare con la gente proprio perché fuori si ha la possibilità di farsi conoscere nel tempo. Nessuno l’ha mai definito problematico, resta indubbio però la sua difficoltà iniziale all’interno della Casa.

Cristian chiede curioso: “Tu rispetto alla media degli uomini belli della tua età, non ti senti un po’ diverso?”
Micheal risponde prontamente, rivelando tutta la sua profondità. Confessa di voler essere diverso a livello di emozioni, di volersi distinguere a livello caratteriale. La cosa fondamentale per lui è avere tanto da raccontare ed essere ricordato per qualcosa. Racconta poi della sua famiglia, di sua madre trasferitasi da un piccolo paesino della Sardegna per approdare nella tentacolare Milano e di suo padre che lavorava nella sicurezza dei locali rendendosi conto di tutta la malvagità della città. Per questa ragione, i suoi genitori erano molto protettivi e lui era cresciuto con un’eccessiva ingenuità. Tutto ciò ha fatto sì che lui fosse molto legato alla sua famiglia e a questo forte attaccamento è dovuta la crisi avuta la settimana scorsa.