Enock Barwuah: "Io e Mario veniamo da una famiglia molto umile"
Enock Barwuah: "Io e Mario veniamo da una famiglia molto umile"

Enock Barwuah: "Io e Mario veniamo da una famiglia molto umile"

La modella elogia la maturità del calciatore che conosce da quando era più giovane

Dayane Mello e Enock Barwuah conversano tranquillamente in Giardino e il discorso cade sulle loro conoscenze in comune. I due si sentono estranei al mondo dello spettacolo ed Enock confessa di non guardare la televisione, così come la stessa modella.

Dayane ricorda il suo periodo milanese, durante il quale aveva conosciuto il fratello Mario Balotelli. La Mello afferma di apprezzare la maturità di Enoch, all'apparenza piuttosto differente dal parente più famoso: "Siete molto diversi voi due e tu non sei padre”, volendo dire che Enock è molto composto e tranquillo, nonostante non abbia ancora figli (come invece accaduto a Mario).

"Ma sai, Mario è molto timido, per nascondere questa timidezza fa un po' il duro". spiega Enock e Dayane risponde di apprezzarlo: "Quando l'ho conosciuto non sapevo chi fosse, ma è uno dei pochi famosi che ha una grande umiltà nel cuore."

"Mario è proprio terra terra, ma fa parte della nostra famiglia e di chi viene dal basso", risponde Enock. Dayane concorda: "Quando vado a Milano ho amicizie solo con persone normali. Alla fine le persone sono troppo attaccate ai beni materiali, dimenticano che veniamo al mondo nudi e nudi ce ne andiamo".

Non è un caso che Dayane nutra queste convinzioni, in quanto ha vissuto in condizioni di assoluta povertà durante la sua infanzia difficile in Brasile, "persino senza la corrente elettrica. Mi dà fastidio quando le persone mi valutano soltanto perché sono bella e figa”.