Enock confessa: "Non riesco a piangere"
Enock confessa: "Non riesco a piangere"

Enock confessa: "Non riesco a piangere"

Il calciatore parla della sua difficoltà a lasciarsi andare alle emozioni

Enock si apre con Massimiliano e Andrea: l’argomento è proprio quello delle confidenze private, che sembrano all’ordine del giorno per tutti ma non per lui.

L’atleta afferma che la prima volta che ha confidato a qualcuno nella Casa dettagli del suo rapporto con suo fratello Mario Balotelli è rimasto stupito da se stesso, perché in genere sono cose che tende a far rimanere private.

Raccontarsi non è semplice, ripete il calciatore, sopratutto quanto riguarda i suoi famigliari, ma prima o poi arriverà un momento in cui si sentirà più tranquillo.

Andrea racconta di essere stato molto colpito ed emozionato dall’incontro della madre, ma di non esserselo goduto al meglio perché preoccupato per le nomination. Il ragazzo ammette infatti tranquillamente di voler arrivare in finale.

Enock ribatte: "Non voglio fare il duro ma sono uno di quelli che non piange mai, lo vedo come qualcosa di doloroso. Non riesco a piangere ma mi è scesa una lacrima con Denis e mi sono fermato."

Il calciatore afferma che spesso vorrebbe reprimere le emozioni ma poi se ne pente, e per illustrare ciò racconta della sua fidanzata Giorgia, con cui ha passato il lockdown.

Quando è partito per Roma per partecipare al programma, la ragazza gli ha fatto la valigia perché lui non è in grado. Enock ricorda di averla salutata velocemente, evitando di guardarla negli occhi perché avevo paura di lasciarla. 

Il ragazzo racconta di essere stato malissimo per tutto il viaggio in macchina, pentendosi  di averla salutata così. Tuttavia Enock  ritiene che alcune critiche ricevute, come quella per la quale sarebbe bloccato nella Casa e anche fuori, siano infondate.

Riguardo alla fidanzata è tranquillo, non ne teme la gelosia: di poche parole, concreto e pragmatico, Enock confida di essersi detto tutto ciò che c'era da dirsi con Giorgia, e di non avere preoccupazioni a riguardo