Enrico: "Ho paura di un'altra batosta!"
Enrico: "Ho paura di un'altra batosta!"

Enrico: "Ho paura di un'altra batosta!"

il veneto spiega la sua difficoltà nelle relazioni

Enrico si lascia andare a delle confessioni con la bella Erica nel salone della Casa.
Il giovane veneto racconta che quando vede una ragazza che gli interessa, non ha problemi a presentarsi e a fare “lo splendido”, le prime fasi dell’approccio, infatti, non sono un problema per lui.
Aggiunge poco dopo: “La roba difficile viene quando devi conoscerti. È lì che vengono fuori timidezze, paure e disagi.”
Erica afferma : “Una donna è difficile da conquistare!”
Enrico spiega che vive le relazioni in maniera molto seria e che quando capisce di stare con quella giusta, non fa nulla per compromettere il rapporto.
Racconta di essere stato lasciato più volte in passato e come in queste relazioni avesse creduto e scommesso parecchio. Confessa: “Io adesso ho paura di prendere un’altra batosta!” Erica gli spiega però che in generale le donne sono complesse perchè di fregature ne hanno prese moltissime.
Il simpatico ragazzo crede che sia l’uomo che la donna abbiano voglia di vivere delle emozioni insieme ma che si creino delle barriere. Queste andrebbero distrutte e bisognerebbe avere la capacità di leggere le situazioni e capire quando sia il momento giusto per agire. Aggiunge una metafora per spiegare al meglio la sua incapacità di instaurare una relazione: “Mi manca il tirare la canna…sai quando peschi che butti la canna e poi bisogna tirare su? Si fa un po’ di fatica…”
Erica confessa di essere uguale al ragazzo e di pensarla al suo stesso modo. Dice: “Il mio problema è che la mia apparenza inganna!” La bella fiorentina chiarisce che ad un primo sguardo potrebbe sembrare una donna superficiale e racconta di quante volte si sia trovata a combattere con questa cosa.
Enrico interviene rivelando che spesso i suoi amici gli hanno consigliato di mostrarsi più serio ma di come lui non voglia fingere di essere ciò che non è.
Erica: “Non devi cambiare per gli altri! Devi farti vedere per quello che sei!”
Enrico racconta poi che il parroco del suo paese gli ha detto che la sua ragazza la sta cercando il Signore. Ridendo: “ È che sono passati tre anni, ha trovato traffico?”