Francesco Oppini: "Non ho nessun rancore verso di te"
Francesco Oppini: "Non ho nessun rancore verso di te"

Francesco Oppini: "Non ho nessun rancore verso di te"

Il concorrente si confronta con Rosalinda Cannavò riguardo le Nomination dell'ultima puntata

La cucina del Grande Fratello VIP è in gran subbuglio per il pranzo e i VIP sono tutti intorno alla tavola per gustare il menù preparato da Tommaso finché Francesco, complici i dissapori nati dopo le Nomination, non decide di fare un annuncio.

Il telecronista allora, alzandosi in piedi, richiama l'attenzione dei coinquilini dicendo: "Evitiamo di chiedere a chi ha fatto le Nomination nel Confessionale chi ha nominato?" mentre Rosalinda, sentendosi chiamata in causa per il suo recente confronto con Stefania, risponde: "Io mi sono sentita di chiederlo perchè ho un rapporto con lei a cui tengo" e, rivolgendosi al coinquilino, con tono piccato aggiunge: "Anche tu ieri sera lo hai chiesto a me!".

Francesco però, non volendo alimentare un nuovo battibecco, risponde pacato: "Non te l'ho chiesto, ho intuito che fossi io la tua scelta e volevo dirti che non ho nessun rancore verso di te, è diverso" mentre Rosalinda prontamente risponde: "Ma ognuno è libero di non rispondere" e Stefania con voce contrariata la riprende: "Però capisci che se tu me lo domandi io non mi posso sottrarre alla risposta, sembro una codarda".

I toni nella cucina si fanno piuttosto tesi e Rosalinda, sentendosi accusata dalle affermazioni dei due coinquilini, aggiunge: "Allora posso dire che anche io ho dedotto la Nomination di Stefania" mentre Francesco, provando a sedare gli animi, dice: "Io ti ho parlato a prescindere, dedurre è una cosa, chiedere è un'altra, se non vuoi capire va bene così" sottolineando le buone intensioni delle sue parole.

Come ogni settimana le Nomination tornano a turbare la quiete della Casa e per i VIP ogni tentativo di confronto sembra ormai riportare a galla alcune remore passate; dopo oltre due mesi di convivenza forzata trovare un punto d'incontro diventa sempre più un ostacolo difficile da superare.