Giulia Salemi: "Finalmente qualcuno con il coraggio di esporsi"
Giulia Salemi: "Finalmente qualcuno con il coraggio di esporsi"

Giulia Salemi: "Finalmente qualcuno con il coraggio di esporsi"

L'influencer ringrazia Rosalinda Cannavò per averla difesa dopo lo scontro con Elisabetta Gregoraci

L'acceso scontro fra Giulia ed Elisabetta durante la puntata di ieri ha lasciato nelle due concorrenti un velo di amarezza così l'influencer, rimasta in piscina con Dayane e Selvaggia, ringrazia Rosalinda per aver preso le sue difese.

Infatti Giulia, venenendo a sapere di come l'attirce abbia preso le sue parti confrontandosi con Elisabetta, si lascia andare alle confidenze dicendo: "Ho apprezzato, finalmente qualcuno con il coraggio di esporsi, anche se non so cosa hai detto" mentre Dayane subito interviene lodando Rosalinda: "Ha detto che non è giusto far passare un determinato messaggio su una ragazza di ventisette anni".

Anche Selvaggia si mostra d'accorso con le due coinquiline e, complici i passati battibecchi con Elisabetta, dice: "Il modo in cui lo ha detto non mi è piaciuto, una fracciatina come ha fatto con me" e prontamente Giulia aggiunge piccata: "Dice che lei non vuole essere giudicata per il passato quando in realtà ha fatto la stessa cosa" sottolineando nuovamente i modi poco gentili della showgirl nei suoi confronti.

Le concorrenti sembrano ormai irremovibili riguardo il loro giudizio nei confronti di Elisabetta e Giulia, ricordando l'inizio del percorso di Selvaggia, dice: "Lo ha fatto anche con te, sicuramente hai esagerato ma non per questo doveva additarti" mentre la coinquilina amareggiata ammettere di essersi sentita attaccata: "Se mi urla contro io rispondo".

La conversazione delle quattro compagne d'avventura però non passa inosservata proprio a Elisabetta che, intenta ad allenarsi nel giardino, le vede appartate nella piscina; Selvaggia  allora escalama titubante: "Mi ha lanciato due occhiatacce" mente Giulia risponde rassegnata: "Infatti non ne parliamo più, non roviniamoci la giornata" invitando le coinquiline a non farsi travolgere dal malumore.