Guenda critica Massimiliano: "Si prende troppo sul serio"
Guenda critica Massimiliano: "Si prende troppo sul serio"

Guenda critica Massimiliano: "Si prende troppo sul serio"

In tandem con la contessa De Blanck la ragazza si dice molto delusa dagli uomini della Casa

Mentre gli altri inquilini ballano furiosamente, Guenda si ritrova in Veranda a lamentarsi con Patrizia dei maschi della Casa: sono troppo pesanti, questo il suo giudizio, che si estende anche colui per il quale sembra stia provando un profondo interessamento.

Massimiliano si prende troppo sul serio”, sbotta con una certa esasperazione, in questo seguita pienamente dalla contessa, che suggerisce di dargli il benservito.

La figlia di Maria Teresa spiega di essere costretta a legarsi con uomini più adulti, brillanti, simpatici, in grado di coinvolgerla, anche seri ma capaci di giocare.

L’unico che corrisponda all'identikit sarebbe Pierpaolo, dice la nobildonna, ma ormai è “andato”, convengono le due. Come ipotesi improbabile Patrizia suggerisce Tommaso, ma Guenda non è molto favorevole, giudicandolo arido.

Guenda riporta poi una frase di Massimiliano - “Io voglio essere cacciatore e non preda” - ma le due la demoliscono, commentando con risate di scherno la definizione che l’attore dà di se stesso.

Che si tratti della pietra tombale sul possibile flirt tra Guenda e Massimiliano, che sembrava destinato a miglior sorte?