L'improvvisa commozione di George Ciupilan
L'improvvisa commozione di George Ciupilan

L'improvvisa commozione di George Ciupilan

Toccato da una canzone, George scoppia in lacrime e si lascia consolare da Onestini

Sarà l’atmosfera natalizia, saranno i regali ricevuti, saranno le note di una canzone che risuona all’interno della Casa, ma George, a differenza del solito, non riesce a trattenere le proprie emozioni e si abbandona ad un pianto disperato. Accanto a lui c’è Onestini che, vedendolo triste, lo abbraccia dandogli tutto il suo supporto.

Provato, il ragazzo si siede sul divano e si copre il volto con le mani. Non riesce nemmeno a parlare. “Meno male che c’è gente che ancora si emoziona per la musica” lo consola Onestini. Ha capito che le parole della canzone hanno toccato il suo cuore perché ci si è riconosciuto.

Allora Onestini ne approfitta per parlare al ragazzo e dargli qualche consiglio. Deve liberarsi dai fantasmi del passato. È un bravo ragazzo, con una madre meravigliosa e una marea di opportunità davanti a sé.

Con la voce rotta dal pianto, George sussurra: “Mi sento che non mi riesco ad integrare”.

Il VIP gli dice di non preoccuparsi se è più introverso degli altri. Lo hanno spesso accusato di non parlare con alcuni concorrenti ma, in fin dei conti, il peggio è solamente di chi non vuole conoscerlo. Non deve farsi alcun tipo di problema, all’esterno ci sono sicuramente tante persone che lo hanno capito.

Deve tirare fuori la sua energia e seguire il suo istinto. Se lui non si sente di essere così come lo descrivono, non deve convincersi del contrario. È solo l'idea di un pugno di persone, non è detto che il loro pensiero corrisponda a verità

Gli consiglia di passare il tempo con chi stima e apprezza e non considerare nient’altro. Se gli va, dovrà essere lui ad aprirsi perché i VIP non avranno mai la pazienza e la sensibilità di scavare nella sua anima profonda.

Rassicurato, George si tranquillizza. Con i suoi silenzi pregni di significato, ringrazia tacitamente l’amico per il supporto.