La dura legge del gol
La dura legge del gol

La dura legge del gol

Paolo Ciavarro e Andrea Denver sfidano a calcio balilla Patrick e Licia Nunez

Nella Casa del Grande Fratello ogni occasione è buona per divertirsi e la presenza del nuovo biliardino attira l’attenzione anche dei VIP più scettici.

Aristide infatti, vedendo Paolo e Denver sfidarsi in una partita senza esclusione di colpi, si avvicina come spettatore dicendo “Potremmo fare una gara a chi para più rigori” mentre il giovane modello sorridendo risponde “Certo, lo facevo sempre da bambino”.

La partita fra l’archeologo e il coinquilino inizia appassionata; Aristide si mostra da subito molto attento dicendo “Bisogna colpirlo di taglio per fare gol” mentre Denver con aria di sfida esclama “Adesso faccio il cucchiaio come Francesco Totti” lanciando un colpo micidiale contro la porta del coinquilino che amareggiato risponde “Il mio portiere non ha la benché minima possibilità, molto bravo”.

Intorno al biliardino si avvicinano anche gli altri VIP e subito nel salone cala nuovamente il clima teso della competizione; Paolo e Denver allora decidono di sfidare nuovamente Patrick e Licia che nei giorni precedenti gli avevano strappato la vittoria con alcuni colpi da maestri.

L’attrice si rivela subito sicura delle sue abilità e scagliando alcuni tiri nella porta dei più giovani avversari esclama “Sono caricata ragazzi” e subito Paolo, impugnando energicamente le aste del portiere, risponde “Non mi provocare che non vi faccio vincere”.

Il match prosegue a ritmo incalzante e Patrick, inscenando una telecronaca al quanto particolare usando i nomi dei compagni d’avventura come calciatori, esclama “Gurda Testi come para, non passa nulla” mentre Denver divertito risponde “Ma io ho Aruta centrale, segna anche dalle retrovie” portando nuovamente la vittoria alla sua squadra con un gran bel gioco d’attacco.