Lacrime e sconforto
Lacrime e sconforto

Lacrime e sconforto

Giornata no per Lucia

Giornata no per Lucia. In camera da letto, insieme a Baye Dame, la ragazza si lascia andare in un pianto strozzato. Tuttavia l’amico e coinquilino non sembra essere turbato da questa reazione improvvisa e la stringe subito in un abbraccio. Prima prova a sdrammatizzare, poi tenta di capirne di più. “Mi tengo tanto dentro”, spiega la commessa romana, poco incline a mostrare il suo lato più sensibile.

“Sei brutta quando piangi”, le fa notare il giovane, riempiendola di coccole e tenerezze. Tra i due c’è grande complicità, sembrano già molto affiatati e complici, che sia l’inizio di una gran bella amicizia? Sicuramente sì!

In pochi secondi riesce a farle cambiare umore e il suo viso, fino a pochi istanti prima rigato dalle lacrime, si illumina di nuovo. Tra una battuta e un’altra, Baye le consiglia di lasciarsi andare un po’ di più e di vivere questa esperienza con tutta la spensieratezza che merita.