Le domeniche di Silvia in carcere
Le domeniche di Silvia in carcere

Le domeniche di Silvia in carcere

La Donatella percorre con i compagni il periodo più doloroso della sua vita

Silvia è una ragazza forte e tenace, per i suoi trascorsi, ma sta dimostrando la sua tempra decisa anche all’interno della Casa.
In un momento di confidenze, la Donatella racconta ai compagni del periodo più difficile della sua vita, quando è stata vicina al suo ex Fabrizio Corona in carcere. Anche in quel momento doloroso accanto a lei c’è stata l’inseparabile gemella Giulia.

“Avevo il mio ex in carcere e dovevo fare un programma a Roma per 4 mesi, significava non essere presente a qualche udienza, ho pianto per tutto il giorno. Tutte le domeniche alle 6 di mattina partivo da Roma per stare alle 8 in carcere  e a mezzanotte tornavo a Roma. Giulia mi ha sempre appoggiato, anche al livello di immagine, poi oggi la verità è venuta fuori. Quando è arrivato il capo di imputazione io ho scelto di stare accanto alla persona che amavo lei mi ha sempre appoggiato”. – Dice Silvia riferendosi alla sorella.

Giulia rievoca quel momento, che è stato doloroso anche per lei: “Quante  notti strette io e lei, lei con la tachicardia, le notti insonni, era un chiodo…”

Per Silvia quel programma è stato però un toccasana che le ha permesso di affrontare anche più positivamente il carcere di Corona: “Anche Fabrizio subito mi ha detto che non voleva che andassi, quando poi si è reso conto che non è cambiato niente è stato d’accordo. Mandavo mia mamma in udienza, io ho gestito tutto per lui e mi sono assunta le responsabilità”.