Licia Nunez: “Non riesco a stare con persone che non sopporto”
Licia Nunez: “Non riesco a stare con persone che non sopporto”

Licia Nunez: “Non riesco a stare con persone che non sopporto”

L’inquilina vive un lungo momento di sconforto

Mentre Pago e Serena si abbracciano mostrando una felicità ritrovata, c’è un’altra concorrente che si lascia andare ad un lungo sfogo a bordo piscina. E la persona è Licia, che dopo aver affrontato nel pomeriggio un duro scontro con Adriana cede alle emozioni e si lascia andare ad un pianto liberatorio. Fabio, immerso nell’acqua, non la lascia sola e la conforta in maniera paterna.

“Non ce la faccio, mi sento bloccata e non posso farmi vedere così, non paga mai la verità nella vita”, sussurra Licia tra il pianto e i singhiozzi. Fabio: “Sfogati più forte, urla, dillo a me!”, la incita come farebbe un buon amico. “Non ce la faccio”, ripete lei più e più volte, “nella vita sono sempre stata costretta a dimostrare di più per convicere gli altri. Sono 5 settimane che in ogni puntata ce ne è una, io ho sempre, sempre, sempre detto la verità, non sopporto l’ipocrisia, la non trasparenza, non la sopporto”. Fabio: “Ma tu sei nel giusto, respira e fattene una ragione”, tenta di consolarla, ma i suoi sforzi sembrano invani. “Noi siamo dei privilegiati nella vita, e noi i problemi li possiamo superare, pensa a chi sta peggio”.

Licia prende fiato: “Avevo promesso a mia madre di aver lottato fino alla fine, ma non riesco a stare con persone che non sopporto, nella vita puoi evitarli, qui non è così”, conclude l’attrice molto affranta e le lacrime continuano a rigarle il viso. “Non farti giudicare e non giudicare la gente, qui siamo di passaggio, fatti scivolare via queste cose, tu sei più importante di tutti, non devi convincere il mondo di essere in gamba”, le suggerisce Fabio con una consapevolezza e maturità che scuotono il cuore di Licia che afferma: “Hai ragione”.

Fabio sente di aver fatto la sua parte e lascia Licia da sola a riflettere sulle parole appena espresse; lei lo conceda teneramente. “Grazie Fabio”.