Martina: “Non sopportavo i miei coetanei a scuola”
Martina: “Non sopportavo i miei coetanei a scuola”

Martina: “Non sopportavo i miei coetanei a scuola”

La ragazza racconta la storia della sua operazione a Gennaro

Mentre in salotto i ragazzi si esibiscono in una serie di divertentissime performance canore fuori in giardino Martina e Gaetano si appartano a chiacchierare. La ragazza racconta il momento in cui ha scoperto di dover subire una complicata operazione a causa di un disturbo cardiaco congenito “è stata la prima volta che ho visto piangere mamma e papà” continua Martina, sottolineando di ritenersi comunque molto fortunata ad avere accanto due genitori che l’hanno sostenuta in ogni momento.

Affrontare questa situazione difficile ha reso Martina più matura e più forte rispetto ai ragazzi della sua stessa età “hai altri pensieri; ho avuto dei periodi in cui non sopportavo i miei coetanei a scuola” confessa a Gaetano che ascolta in silenzio l’emozionante racconto. Anche il periodo successivo all’operazione non è stato facile ma la determinazione di Martina l’ha portata a lasciarsi la sofferenza alle spalle “adesso è passato tutto” dice mentre sorride.

Il discorso si sposta poi sulla canzone “La ragazza dal cuore di latta” che Irama ha scritto ispirandosi alla sua storia “sono contenta che è riuscito a scrivere una canzone così importante su quello che gli ho detto; mi ha fatto capire che ha colto le mie parole ed è stato bellissimo sentirle cantate” racconta la ragazza “dai cantala!” le chiede Gaetano. Martina teme di non ricordare le parole ma il ragazzo dallo sguardo magnetico riesce a convincerla e la ascolta intonare le prime strofe della canzone.

La conversazione prosegue, sembra proprio che tra i due ci sia un feeling particolare; chissà che non si trasformi in qualcosa di più…