Massimiliano si scontra con Tommaso e si commuove rivedendo il padre
Massimiliano si scontra con Tommaso e si commuove rivedendo il padre

Massimiliano si scontra con Tommaso e si commuove rivedendo il padre

Pasquale, il padre di Massimiliano, lo difende ma gli consiglia di tirare fuori la grinta

Dopo uno scoppiettante ingresso nella Casa, dovuto ai suoi trascorsi con Rosalinda, Massimiliano si è rivelato uno dei concorrenti più pacati e riservati.

Spesso in disparte durante le liti e le controversie, l'attore ha stretto amicizia con Dayane e ha ricucito il legame con Rosalinda.

Il suo carattere ombroso non gli ha tuttavia risparmiato critiche, tanto da essere definito da Maria Teresa "uno scaldabanco", spesso oggetto dei lazzi del più vivace e istrionico Tommaso.

Proprio con quest'ultimo sono sorti alcuni dissapori, esemplificati dalla lite avvenuta durante l'ultima festa: l'influencer ha accusato infatti Massimiliano di non prendere mai una posizione, preferendo restare a guardare e ascoltare per poi accodarsi alle tendenze del gruppo.

Litigare con Massimiliano è come litigare con un muro di gomma”, ha detto con sarcasmo il ragazzo durante un Confessionale.

Una clip mostra le feroci imitazioni di Tommaso ai danni dell'attore, in cui viene messo alla berlina il suo carattere e l'abbigliamento.

Mentre Massimiliano si difende dicendo di aver voluto appoggiare Dayane, esclusa dal gruppo, Tommaso accusa nuovamente il Vip di essere una banderuola con una frequenza surreale: “Non si può cambiare idea ogni 5 minuti”.

Alfonso fa partire l'incontro con Pasquale, il padre di Massimiliano, il quale si dice orgoglioso del percorso del figlio ma gli consiglia al tempo stesso di tirare fuori maggiore personalità.

"Ci sono persone con le quali tu devi combattere, non puoi essere sempre gentile, devi essere più duro.", afferma l'anziano uomo, il quale viene descritto come un uomo vecchio stampo.

Massimiliano si scioglie quando Alfonso gli chiede del loro rapporto: "Ti ringrazio per tutto quello che mi hai dato in questi 35 anni di vita, ti voglio un bene dell'anima", dice l'attore, che confida di trovarsi in difficoltà in questo frangente proprio a causa del suo carattere riservato e timido.

Prendi esempio dalla Contessa, tira fuori qualche vaffa...”, conclude con ironia l'anziano genitore.

Anche Tommaso viene chiamato nella Glass Room, per parlare con Paquale, i quale lo rimprova subito: "Sono deluso da te perché hai smesso in scena un teatrino di cattivo gusto, avete deriso una persona che non era presente e non ti ha fatto onore"

L'uomo argomenta ricordando come il ragazzo avesse detto di aver sofferto atti di bullismo e poi di aver replicato la stessa cosa con Massimiliano.

Tommaso risponde che Pasquale non si deve permettere di dire ciè, perché quello che ha subito sono state offese reiterate negli anni, questo è stato un episodio di pochi minuti.

Tornato al suo posto, con ironia il ragazzo afferma di essersi difeso a 25 anni da un uomo di 35 e dal padre che ne ha 60.