Myriam Catania: "Enock, hai tanto da donare!"
Myriam Catania: "Enock, hai tanto da donare!"

Myriam Catania: "Enock, hai tanto da donare!"

L'attrice cerca di instaurare un difficile legame con il calciatore, che non sempre segue il filo del suo discorso

Nella Casa c’è una coppia che ancora non ha dimostrato il proprio potenziale, e forse la conversazione avvenuta al termine dell’aperitivo spiega il motivo di questa impasse.

Myriam infatti accosta Enock in Salone, dove il ragazzo stavo riposando su un divanetto. La donna cerca di penetrare nel profondo del fratello di Mario Balotelli, che al contrario non comprende appieno il significato delle parole dell’attrice.

Myriam è rimasta dispiaciuta quando ha visto Enock partecipare con scarsa convinzione ai balli che si sono svolti in casa. Il ragazzo si giustifica: non gli piaceva particolarmente la musica e quindi dopo qualche giro in pista ha scelto di defilarsi.

Myriam quindi “accusa” il suo interlocutore di essere un muro, di non essere in grado di godersi il momento e cogliere le occasioni che gli presenta la vita. Il calciatore però pare essere piuttosto sicuro di sé: “Ho capito cosa intendi, ma io tiro fuori Enock quando voglio io, con chi voglio io. Di solito sono un trascinatore, ma ora non mi è venuto spontaneo. Io sono fatto così” .

L’attrice però non sembra convinta e afferma che il ragazzo ha tanto da donare e non dovrebbe farsi condizionare dal contesto. Ma soprattutto non deve pronunciare quella frase: “Io sono fatto così. Non la dire, mi ha rovinato la vita. Sbagli, devi donare tanto, perché hai tanto da donare”.

L'eloquio della donna, complice qualche bicchiere di troppo, non è dei più scorrevoli e l'atleta fatica a seguirne gli esempi non sempre calzanti. Per sua fortuna Enock viene richiamato all'ordine da Matilde, che ha una comunicazione da fare.