Nomination e strategie secondo Davide Donadei
Nomination e strategie secondo Davide Donadei

Nomination e strategie secondo Davide Donadei

Per Davide, la maggior parte dei Vipponi applica delle strategie durante le Nomination e finisce per mandare al televoto gente pacifica come lui

Davide sta affrontando la sua prima Nomination e sembra ogni giorno più preoccupato per quale potrebbe essere l'esito del televoto. Ne parla con Attilio e Andrea che ascoltano attenti il suo sfogo. 

Secondo lui, non meritava di essere nominato da alcuni VIP i quali, invece di fare il nome delle persone che non sopportano, finiscono per indicare lui che è pacato e tranquillo. Ai suoi occhi, sono solamente delle strategie, in quanto certi Vipponi se la prendono con gli elementi più deboli. 

Nessuno ha il coraggio, ad esempio, di nominare Oriana, perché considerata intoccabile. Chi fa il suo nome, inevitabilmente, suscita l'ira dei suoi amici. "Qua nessuno la sopporta" afferma il ristoratore, convinto che molti evitino di nominarla per non mettersi contro parte della Casa.  

Attilio gli suggerisce di non pensarci troppo, alla fine la decisione è semplice: o applica una strategia oppure nomina seguendo il suo istinto. 

Davide preferisce assecondare i propri sentimenti e continuerà a fare il nome delle persone con cui sa di non riuscire a costruire un rapporto. 

A quanto pare, escamotage, piani e strategie proprio non fanno per lui!