"Non avete capito niente di me"
"Non avete capito niente di me"

"Non avete capito niente di me"

Il soliloquio di Alessia sfocia in un pianto liberatorio

Alessia, dopo una lezione di ballo con la bella Fabiana, va in cucina. Si ferma, serena, per riposare e si avvicina al lavandino della cucina, forse per lavare i piatti.

L'Inquilina approfitta di questo momento di tranquillità per riflettere ad alta voce: “Tranquilla mammina, sono partita farfallina, tornerò aquilotto, però sono sempre io. Le cose cambiano, le persone crescono e prendono delle decisioni” dice guardando il suo riflesso nello specchio. La bella torinese scoppia in un pianto, forse liberatorio: "Mi dispiace perché non avete capito niente di me" ripete fra sé e sé.

La ragazza teme forse di aver dato un’impressione sbagliata di sé stessa e resta lì, lava i piatti, facendo finta di nulla con gli altri Inquilini... ma lo sfogo sembra non finire! Scuote la testa, non appena resta da sola continua il suo soliloquio. “So bene cosa voglio per me. Non sono più una ragazzina di paese, è questo che c’è da capire, voglio essere padrona dei miei spazi e del mio tempo, se non lo vuoi capire lo capirai” conclude.

er Alessia, rivedere sua madre ieri sera non è stato solo un momento di felicità, ma uno stimolo vero e proprio, per dare una svolta alla sua vita, fuori e dentro la Casa.