Pago: "Insieme possiamo fare una guerra"
Pago: "Insieme possiamo fare una guerra"

Pago: "Insieme possiamo fare una guerra"

Il cantante incoraggia Serena Enardu in un momento di sconforto

È ormai calato il sole sulla collina di Cinecittà e Serena, dopo aver provato a lungo i passi di danza classica per la puntata, raggiunge Pago nella camera da letto e, rivelando la sua preoccupazione per l’avvicinarsi del verdetto del televoto, dice “Io ci ho creduto ad una seconda possibilità per noi, sapevo che sarebbe stato difficile, stando insieme ho capito che quello che provo non è un fuoco di paglia, io mi sono rinnamorata di te”.

Pago allora, mostrandosi sempre più protettivo nei confronti della compagna, stringendole la mano dice “Vediamo che succede e non ti preoccupare che lo sai quello che provo, se non esci devi lottare con me diversamente dalla settimana scorsa” mentre Serena con gli occhi lucidi risponde “Se dovessi uscire sarebbe difficile, mi dispiace se fuori è arrivata un’immagine di me sgradevole, ma tu cosa vuoi che succeda?” e subito il cantante, abbracciando dolcemente la concorrente, aggiunge “Voglio che rimani, se tu esci io come faccio? Insieme possiamo fare anche una guerra”.

I due rimangono a lungo abbracciati e Serena, complici le tensioni accumulate, si sfoga dicendo “A me dispiace che pensano che sono una persona forte, non riesco ad essere come te” mentre Pago sorridendo esclama “Ma non sono Superman, ho bisogno anche io dite qua” e intonando alcuni versi della canzone “Se io se lei” di Biagio Antonacci riporta il sorriso sul volto della coinquilina che subito si lascia andare ad un tenero bacio.

È evidente che le difficoltà da affrontare per Serena e Pago sono ancora molte e tortuose, ma prima di tutto dovranno affrontare il temuto verdetto del televoto che decreterà se la concorrente potrà o meno proseguire la sua avventura all’interno della Casa; cosa deciderà il pubblico?