Pierpaolo Pretelli: "Che brutto sentirti e non poterti abbracciare"
Pierpaolo Pretelli: "Che brutto sentirti e non poterti abbracciare"

Pierpaolo Pretelli: "Che brutto sentirti e non poterti abbracciare"

I due inquilini si scambiano la buonanotte separati solo da un vetro

Dopo cena Pierpaolo si avvicina al vetro che separa la Casa dal Cucurio in cerca di Elisabetta, dopo una intera giornata separati l'ex velino inizia a sentire sempre più la mancanza della showgirl in Casa.

"Quando torni?"le domanda Pierpaolo con un tono un po' malinconico prima di raccontarle la particolare giornata in Casa "è stata insolita" afferma riferendosi alle numerose discussioni che ci sono state tra gli inquilini. "Sempre le solite dinamiche" commenta Elisabetta che ha seguito dal vetro i vari confronti e chiartimenti tra i compagni d'avventura e di dice felice di trascorrere un po' di tempo lontana dallo stress che si vive in queste ore in Casa.

Anche Pierpaolo si mostra interesato alla giornata di Elisabetta che le racconta la preparazione degli gnocchi e la vita del Cucurio "è passata oggi, qui è tranquillo" dice spiegando trovarsi molto in sintonia con i compagni con cui affronta questa permanenza nel Cucurio, soprattutto con Adua si trova particolarmente bene e fa lunghe chiacchierate.

"Che brutto sentirti e non poterti abbracciare" dice Pierpaolo che sente molto la nostalgia di Elisabetta. La breve conversazione viene interrotta dall'arrivo di Guenda che vorrebbe salutare sua madre, i due si danno appuntamento a più tardi per un ultimo saluto, un'altra notte separata per i due coinquilini che continuano a viversi questa amicizia speciale anche a distanza.