"Possiamo imparare l'uno dall'altro"
"Possiamo imparare l'uno dall'altro"

"Possiamo imparare l'uno dall'altro"

Luigi e Aida chiariscono e si confidano

Aida e Luigi si ritrovano insieme in camera da letto e si confidano a vicenda. E’ il primo faccia a faccia pacifico tra i due Inquilini.

“Parlami di te” gli dice Aida. Luigi risponde “Ho detto già tutto, ho cercato di farti capire che in realtà sono una brava persona. Qui stiamo facendo un gioco e non va mai dimenticato. Ho un brutto vizio, proteggo le persone più deboli”. “Anch’io” risponde Aida, ma Luigi non è pienamente d’accordo. Lei fa riferimento a Patrizia “Penso che tu stia giocando con lei”.

“Non pensi che io la stia proteggendo invece, ho anche provato ad allontanarla”
gli confessa Luigi. Aida gli dice che Patrizia, a suo parere, sia una brava persona. “Se lei si avvicina sempre significa che le va bene così la situazione…sono un essere umano e sbaglio, non ho dormito però sotto le coperte con lei”. Aida si addolcisce e gli risponde Possiamo imparare l’uno dall’altro, io non ti ho giudicato come Danilo, possiamo tirare fuori il meglio di qualcuno, perché ho tanto di buono da dare”.

“Tu cerchi di darci il peggio però…quante volte ho provato a dirti di venire a mangiare con noi e non mi hai risposto?”
le chiede Luigi.
“Non mi devi chiedere scusa, anch'io ieri ho sbagliato” conclude lui. Sembra che le acque siano più calme ora e anche Aida sta ritrovando un po’ di serenità in Casa.