Tommaso consiglia Rosalinda: "Non farti usare da Dayane"
Tommaso consiglia Rosalinda: "Non farti usare da Dayane"

Tommaso consiglia Rosalinda: "Non farti usare da Dayane"

Tommaso cerca di convincere Rosalinda a non diventare vittima delle strategie di Dayane

Rosalinda viene convocata nella stanza blu da Francesco, Tommaso e Stefania. “Non vorrei che tu fossi vittima della ragnatela di Dayane”, esordisce il ragazzo, spiegando all'attrice la sua teoria.

Il presunto innamoramento della modella sarebbe una strategia per catturare l'attenzione, così come la piccola crisi dell'ex Adua del Vesco, strumentalizzata a favore di telecamera.

Come ultima cartuccia ha sparato questa”, dice il giovane, riferendosi ai baci incriminati. Francesco ricorda quando la modella gli ha detto di provare qualcosa per lui, per poi negare nonostante l'evidenza.

Tommaso chiede quando Rosalinda si è spostata in lavatrice, su richiesta della brasiliana. Stefania vuole chiarire che la ragazza non c'entra nulla, si è prestata a sua insaputa.

L'attrice conferma di aver cercato di fermare l'amica in un paio di occasione, sia per quanto riguarda la lite notturna con Francesco che al termine del racconto in lavatrice sul tentativo di seduzione ai danni di Stefano Bettarini.

Tommaso le consiglia di non farsi usare, pur continuando a rimanerle vicino. Rosalinda dice che ha iniziato a riflettere su tutto ciò, pur non essendo molto in grado di capire queste situazioni. La ragazza dice di provare un grande affetto, a questo punto Francesco ricorda di aver provato lo stesso sentimento.

Stefania in ogni caso non vuole condannare in toto la modella, affermando che si tratta di una strategia più che legittima in questo ambito.

Rosalinda nel corso della conversazione accusa sempre più il colpo, mostrando una grande sofferenza per i dubbi che sorgono intorno alla sua amica, che non riesce a vedere in una cattiva luce.

La giovane non vuole intervenire più di tanto, ascolta con grande attenzione ma sembra anche non voler entrare in dinamiche che le risultano dolorose.