Un furto a notte fonda
Un furto a notte fonda

Un furto a notte fonda

Ivan è vittima di uno scherzo dei ragazzi

Mentre quasi tutti in Casa sono ormai a letto Giulia e Fabio ridono e scherzano nella stanza ormai al buio. Francesco li richiama per il troppo trambusto “Qui c’è Walter che sta dormendo”.

A loro si avvicina Ivan, anche lui ancora sveglio e si aggira per la stanza cercando qualcosa “Ragazzi il mio plaid? Era sul letto”. Nessuno risponde e il cantautore comincia ad innervosirsi quando si accorge che il plaid non è l’unico oggetto che gli è stato sottratto “dai ragazzi, la mascherina e le mie cose, le rivoglio subito!” . La Marchesa prova a capire cosa sia successo e anche lei chiede che vengano restituiti a Ivan i suoi effetti personali “Io non ce li ho” risponde Giulia Provvedi che si sente chiamata in causa.

Daniela prova a calmarlo ma le risate dei ragazzi innervosiscono ancora di più il cantautore “Io me ne vado via domani” dice agli altri esasperato, dopo un’accurata ricerca lascia la stanza da letto infuriato. Dietro di lui Fabio, che continua a istigarlo con farsi e consigli che hanno l’unico fine di depistare Ivan che quando ritorna in camera trova tutta la refurtiva sul letto; del colpevole però nessuna traccia.

La Marchesa rivela infine di aver visto il misterioso ladro e accusa Jane e Martina che però provano subito a negare il loro coinvolgimento.

Il gioco è bello però quando dura poco, Elia alla fine decide di confessare a Ivan di essere il ladro misterioso “Ma veramente hai fatto tu lo scherzo!?” dice il cantautore sorpreso, che certo non si aspettava il coinvolgimento dell’ex velino che spiega “io ho ideato e nascosto, loro ti hanno riportato le cose per quello Daniela le ha viste. Abbiamo fatto come le Charlie's Angels, io sono Charlie” . Il caso sembra risolto e tra le risate tutti si avviano verso la camera da letto.