“Valentina ma tu come stai?”
“Valentina ma tu come stai?”

“Valentina ma tu come stai?”

L'hairstylist e la cestista si confrontano in veranda

A tarda serata Kikò e Valentina si trovano a parlare in veranda; “posso farti una domanda?” dice l’hairstylist alla cestista prima di chiederele “Valentina ma tu come stai?”. “Mi mancano tante cose; il buio, la musica” risponde Valentina che rimane spiazzata dalla domanda ma confessa che effettivamente nessuno in Casa si è mai preoccupato di come stia vivendo questa esperienza, delle sue necessità.

Il carattere e l’ esuberanza della cestista la porta a mettere in secondo piano le sue esigenze “io sono sempre quella che aiuta gli altri” confessa. Kikò le rivela di aver notato che il modo in cui si pone la penalizza “hai una bella testa” le dice prima di domandarle perché non si sia mai confrontata con lui. Valentina afferma che non ci sia stato finora un confronto non per mancanza di volontà ma perché i due non hanno mai avuto modo di parlare da soli e in maniera sincera.

L’hairstylist fa riferimento poi alla discussione di oggi pomeriggio; anche per lui l’atteggiamento di Valentina nei confronti di Daniele non ha secondi fini ma le consiglia di agire con la massima trasparenza per evitare ulteriori equivoci. La cestista sembra apprezzare il confronto e spiega “la mia figura di riferimento maschile è sempre stata il mio ragazzo se qui mi avvicino a qualcuno non l’ho mai fatto con malizia”.

Kikò ribadisce i suoi consigli e un abbraccio conclude la conversazione; Valentina sembra molto felice di aver trovato nell’hairstylist un prezioso confidente “quando vuoi parlare sai che io ci sono” dice Kikò prima di unirsi al gruppo in camera da letto.