Confronto a quattr'occhi
Confronto a quattr'occhi

Confronto a quattr'occhi

Danilo e Angelo provano a spiegarsi

“Ho semplicemente detto: potevamo evitare!” Durante il confronto con Angelo, Danilo ci tiene a puntualizzare le sue ragioni. Il “Ken umano”, da parte sua, suggerisce di evitare di alzare polveroni inutili, nel caso dovessero presentarsi episodi simili. “Personalmente non mi sono sentito di averla presa in giro”, chiarisce Angelo. “Abbiamo tutti i nervi scoperti, basta un punto e virgola per far scoppiare una bomba”, sottolinea. Danilo continua a sostenere, però, di non aver esagerato nei termini, visto che si era limitato ad un unico commento, in principio.

Il discorso, poi, si sposta sul comportamento assunto da Luigi, sempre troppo aggressivo e litigioso. I due non sembrano trovare un punto di incontro, ognuno rimane fermo sulla propria opinione. I pareri possono essere diversi e discordanti, l'importante è spiegarsi e chiarire.

E noi speriamo che tra i due sia tornato il sereno, in fondo l'operaio romano proprio non si aspettava un attacco da parte di Angelo.