Dayane perdona Rosalinda: "Non voglio che soffra, la amo come una sorella"
Dayane perdona Rosalinda: "Non voglio che soffra, la amo come una sorella"

Dayane perdona Rosalinda: "Non voglio che soffra, la amo come una sorella"

Dayane rimprovera l'amica Rosalinda ma anche grazie a Massimiliano arriva il perdono

Continua il lungo ed estenuante processo di chiarimento tra Rosalinda e Dayane, con la brasiliana ancora molto arrabbiata per l'avvicinamento dell'amica al gruppo di Tommaso, avvenuto nel pomeriggio.

Massimiliano cerca di difendere l'attrice, che fu Adua del Vesco, affermando che si è trovata suo malgrado in una situazione particolare che poteva instillare il dubbio in chiunque.

Rosalinda cerca di giustificarsi riferendo di non sapere cosa dire in quei momenti, ma viene travolta dal fiume in piena Dayane.

La brasiliana non riesce a trattenersi, affermando che per quanto possa capire la dinamica all'interno della Casa, al di fuori non sarebbe stata accettabile. Al posto dell'amica la modella avrebbe difeso la sua verità, avrebbe intimato gli altri di “non parlare così di una persona a cui tengo tanto.”

Le affermazioni della Mello sono molto forti: grazie al suo carattere la donna sa che in due mesi nessuno ha sparlato di Rosalinda con lei, perché non lo permetterebbe.

Morra continua con la sua difesa della compagna di set, raccontando la propria esperienza e di come, nonostante avesse detto al proprio ingresso di voler chiarire con lei, nessun concorrente gli si è avvicinato per chiedergli come fossero andate davvero le cose: “Quante persone mi hanno chiesto perché sei così taciturno, così solitario?

Massimiliano lamenta anche l'irruenza dei concorrenti, che lo ha costretta al ruolo dell'eterno ascoltatore. Non è facile per lui esprimere ciò che pensa quando gli altri lo sovrastano con le loro voci.

Il suo consiglio è molto semplice: “Godetevi questo vostro rapporto, vivete con spensieratezza questo momento”, tuttavia l'uomo evita di dire la propria perché non vuole influenzarle nei loro giudizi,

Dayane conclude con una dichiarazione d'amore all'amica, Che non vuole più vedere in questo stato di fragilità e sofferenza: “Non voglio farle pesare le cose perché la amo come una sorella”.