Le spiegazioni di Nikita Pelizon sulla scelta dei commensali
Le spiegazioni di Nikita Pelizon sulla scelta dei commensali

Le spiegazioni di Nikita Pelizon sulla scelta dei commensali

Nikita ringrazia Antonella, Onestini e Attilio per aver accettato di condividere la cena con lei e chiarisce perché abbia scelto proprio loro

Durante la cena brasiliana vinta da Nikita, prima di passare alla portata principale, Onestini fa la domanda fondamentale: perché sono lì? Perché proprio loro tra tutti? Anzi, perché proprio lui?

Nikita si alza e, stringendo un calice in mano, dà le sue motivazioni. Inizia da Attilio: l’ha scelto perché rappresenta un esempio per lei. Ammira la sua perseveranza e determinazione, riesce a portare a termine quanto si prefigge. Non ha paura di esprimere la propria opinione, anche a costo di risultare impopolare. Lo ringrazia per l’ascolto datole e si scusa per non averlo capito.

Attilio sorride compiaciuto e ammette anche lui di non averla sempre compresa.

La ragazza passa ad Antonella. La loro amicizia è nata con il tempo, inizialmente non erano riuscite a legare. Il fatto che stessero attraversando delle difficoltà nello stesso periodo le ha fatte avvicinare. Secondo lei, Antonella sta migliorando e sta fiorendo. È un’amica preziosa e sempre presente, oltre che una donna dolce e sensibile. 

L'influencer si alza per abbracciarla. “Siamo molto diverse” sussurra. La ringrazia, contenta di aver trovato un’alleata fidata.

È il turno del tanto atteso Onestini. Al contrario dei primi due, con lui Nikita pensava di essere entrata in sintonia fin da subito. Stavano costruendo qualcosa di bello, ma improvvisamente è scoppiata una tempesta che li ha allontanati. Ci ha riflettuto e ha capito che, nonostante tutto, i ricordi positivi superano quelli negativi.

Adesso, per queste motivazioni, vorrebbe fare pace. “Ti chiedo scusa per averti ferito” dice al ragazzo, sperando che la perdoni e che ristabilisca con lei un rapporto civile. Le da fastidio pensare male di lui, non vuole più farlo.

Onestini la scruta dubbioso: “Perché devi pensare male di me?” le chiede.

Secondo Nikita, Onestini è un ragazzo complicato e lo ha analizzato troppo, forse anche sbagliando. Lui non si sente così complesso. Al netto di quanto successo, ritiene che Nikita non lo abbia mai compreso davvero.

La triestina vuole solamente avere un rapporto civile con lui, senza dover pensare troppo all’approccio e ai comportamenti da tenere con il VIP.

Onestini risponde dicendo che non c’è bisogno di una tregua perché non c’è una guerra in corso. Non la odia, l’ha solamente allontanata. Adesso, gli è totalmente indifferente.

La ringrazia ancora una volta per la cena, ma la chiacchierata preferisce farla da soli. Al momento non la abbraccia, quando avranno chiarito, se gli verrà dal cuore, la stringerà a sé.

Davide, vestito come fosse un cameriere di un ristorante stellato, entra con la picanha e alleggerisce l’atmosfera tesa. La gustosa carne riporta l’allegria tra i commensali che abbandonano i discorsi più impegnati e proseguono la serata parlando di viaggi.

Per il faccia a faccia tra Nikita e Onestini, si dovrà ancora aspettare.