Patrizia Rossetti: "Quasi è come se non mi sopportassero"
Patrizia Rossetti: "Quasi è come se non mi sopportassero"

Patrizia Rossetti: "Quasi è come se non mi sopportassero"

Patrizia parla con Antonella della solitudine che sente e delle ostilità nate con Wilma

Patrizia, dopo aver litigato con Wilma, è molto triste e si sente sola.
È come se la maggior parte dei VIP non fosse in grado di capirla davvero.

Si sfoga con Antonella che, commossa dalle parole dell’amica, non riesce a trattenere le lacrime. Le due donne si sentono simili. Entrambe sono irriverenti e impulsive, incapaci di nascondere i propri sentimenti o di non esprimere la propria opinione.

La conduttrice è delusa dalle persone più vicine alla sua età. È contenta di aver conosciuto alcuni VIP con cui non immaginava potesse stringere un legame, ma allo stesso tempo soffre di solitudine.

“Quasi è come se non mi sopportassero” sussurra, guardando il vuoto con il volto contrito. Antonella la conforta: hanno un carattere particolare, difficile da apprezzare. Patrizia, allora, parla di Wilma. Non capisce perché le abbia voltato le spalle. Le ha concesso del tempo, le ha permesso di sfogarsi, ma continua a percepire di ostilità da parte dell’amica.

Antonella la consola dicendo che per gli adulti è più difficile mettersi in gioco in un contesto come quello.

Patrizia ribadisce il suo pensiero sul rapporto tra Daniele e Wilma. Se fossero davvero solo amici, non sarebbe gelosa delle ragazze. 
Adesso, la conduttrice ha notato un accanimento nei suoi confronti. Le sembra di essere diventata il capro espiatorio del gruppo. 

Alza le spalle e sospira: rassegnata, accetterà quello che il futuro e i compagni le riserveranno.