Tommaso Zorzi: "Mio padre non mi abbraccia da 8 anni"
Tommaso Zorzi: "Mio padre non mi abbraccia da 8 anni"

Tommaso Zorzi: "Mio padre non mi abbraccia da 8 anni"

Il ragazzo spiega il motivo per il quale non riesce a relazionarsi come vorrebbe con le figure maschili

Tommaso sembra essere stato molto colpito dell'incontro tra Guenda e il padre Amedeo e in un momento di confidenze con Pierpaolo ed Enock ripercorre il proprio rapporto con la sua figura genitoriale maschile.

In sostanza l'influencer sente di non aver alcune legame con il padre, dal quale è separato da un muro di indifferenza: "Un genitore non deve mai pensare che il figlio non abbia più bisogno di lui, anche se affermato ed adulto. Io non ho un papà, è l’ultima persona che chiamerei, penso che lui abbia messo in ordine le sue priorità ed io non sono tra quelle."

Il ragazzo fornisce una serie di dettagli che lasciano intravvedere un grande vuoto emotivo: "Questo aspetto mi manca completamente, mio padre non mi dà un abbraccio da 8 anni. Da quando si sono separati i miei non l’ho più visto, non poter contare sulla figura di un padre mi ha portato a non fidarmi delle figure maschili in generale".

Tommaso infatti afferma di essere portato per istinto a relazionarsi con le donne e di avere qualche problema ad aprirsi con gli uomini. Enock dice di averlo notato e poi gli chiede se ha mai provato a chiamare il padre o comunque a contattarlo.

L'influencer risponde che per il padre questo problema non è riconosciuto come tale, non ha alcuna intenzione di parlarne, e la cosa si ripercuote anche sulla sorella: "Magari mi chiama per dirmi bravo, per un articolo che legge sul giornale."

Ecco spiegato dunque lo strano comportamento del giovane dopo la scena di Guenda, che ha un padre in qualche modo presente nella sua vita. Pierpaolo manifesta la sua solidarietà stigmatizzando il comportamento del padre di Tommaso: "Da padre penso che non essere d’esempio sia una cosa terribile”.